Amarcord: Dean Hardtail Pro (made in Japan)

Ecco, questa chitarra, una Dean Hardtail Pro made in Japan, è stata una vera e propria sorpresa. Certo, l’avevo presa in virtù del fatto che fosse la versione costruita in Giappone, ed essendo un grande fan delle chitarre giapponesi sapevo di potermi aspettare un alto standard di costruzione e materiali.

Cionondimeno, una volta aperto lo splendido astuccio rigido originale, non ho potuto fare a meno di restare a bocca aperta: una chitarra pagata 350€ usata presso un noto negozio di Bologna che si presenta in condizioni pari al nuovo, e che trasuda qualità da tutti i pori.

Questa versione nera e oro della Dean Hardtail Pro ha un aspetto molto sobrio ed elegante (soprattutto se confrontata con altre proposte della casa statunitense) ed un hardware – di serie – di tutto rispetto, a partire dalle meccaniche Grover fino ai pickup EMG HZ.

Certo, questi ultimi non fanno esattamente gridare al miracolo, ma fanno il loro dovere senza infamia e senza lode, e sono comunque superiori alla maggior parte dei pickup “stock” di molte chitarre cinesi o coreane – soprattutto se si tende a fare rock anche abbastanza “spinto”, come il sottoscritto.

Alcuni dettagli particolarmente gradevoli, come gli intarsi di abalone e madreperla al dodicesimo tasto e sulla paletta, contribuiscono poi ad alimentare la sensazione di avere tra le mani un prodotto di qualità.

Il numero di serie fa pensare ad una chitarra prodotta da Fujigen nel 2007, il che sarebbe confermato da questa news della sezione inglese della Dean, che riporta appunto quell’anno come il primo di produzione.

La Dean Hardtail Pro è una chitarra bilanciata, pesante il giusto (appena sotto i 4 kg, il peso perfetto per una chitarra dalla struttura di derivazione Les Paul a mio avviso), con un tipico manico medio a C molto comodo ed un ottimo accesso a tutti i 22 tasti, grazie alla doppia spalla mancante.

Quindi perchè l’ho data via? Perchè in ogni caso, pur piacendomi, non si trattava esattamente di una delle mie chitarre preferite, perchè gli EMG mi convincevano fino ad un certo punto, perchè ci ho guadagnato, e perchè… Sono malato.

Nome della malattia? GAS ¹ !

Alla prossima !

¹ Gear Acquisition Syndrome – un termine gergale anglosassone usato soprattutto da chitarristi e fotografi che indica una sorta di sindrome da acquisto compulsivo volta a far desiderare l’acquisto di attrezzature (gear) relative alla propria professione/hobby. (Wikipedia)

Commenta